Social per crescere? Miti, trappole e rischi degli strumenti più chiacchierati degli ultimi anni

Condividi
Cosa Imparerai in questo articolo?
Secondo il rapporto Digital 2021, le persone in tutto il mondo hanno trascorso sui social, in media circa 2 ore e 25 minuti al giorno. Ma allora perché i clienti non arrivano in massa grazie ai tuoi post?
Tabella dei Contenuti

I social servono a vendere?

Questa è la domanda. 

Al pari di un dubbio amletico, bisognerebbe interrogarsi più spesso (anche senza reggere un teschio umano in modo teatrale, tranquillo) sulla vera utilità e funzione che hanno i social per la tua azienda.

Sì, oggi è alla luce del sole che una vetrina come quella dei social network sia molto più in vista dei vecchi cataloghi che ti trovavi fastidiosamente nella cassetta delle lettere.

I tempi passano e le vetrine cambiano:

Secondo il rapporto Digital 2021 di Hootsuite e We Are Social, nel 2021, le persone in tutto il mondo hanno trascorso sui social, in media circa 2 ore e 25 minuti al giorno (è importante notare che questa cifra può variare considerevolmente tra paesi e demografie).

In quanto a visibilità, mi sembra chiaro che farsi notare in uno spazio dove le persone passano più tempo di quello che impiegano per mangiare (non tutte le persone, io per esempio mi tiro felicemente fuori) possa essere una grande arma.

Ma come per tutte le vetrine, la gente potrebbe passare davanti alla tua, dire:

 ”Wow, ma che bella!”

E poi? 

E poi non comprano.

La prima idea che a tutti viene in mente, quindi, è quella di intercettare queste persone, e creare contenuti su contenuti per convincerle a farle entrare dalla porta.

Per fare questo ci si affida alla parola dei Social Media Manager.

Qual è spesso il ruolo dei Social Media Manager?

Come fossero dei messia ti promettono che con tre post al giorno, un paio di grafiche e hashtag mirati metterai tutto a posto.

“Ah, i post soltanto in quelle finestre orarie, mi raccomando, altrimenti non funzionano eheh…”

Via vai di trend topic, video TikTok, meme simpatici che strapperanno sicuramente qualche like e follow in più, ma nuove vendite? 

Neanche l’ombra.

Avere mille mila followers che fanno le moine al tuo SMM e ti riempiono di like non ti serve a nulla.

Benissimo se il tuo seguito è aumentato, ma le promesse erano altre.

Tu devi vendere, su questo non ci piove e non ci pioverà mai.

Ricordati che sei prima di tutto un imprenditore e che i tuoi risultati sono la prima cosa da portare a casa.

Non hai tempo per trasformarti in un influencer ed è normalissimo che sia così.

Chi non sarebbe contento di avere un seguito enorme e non preoccuparsi delle mosse di marketing perché “tanto poi vendo lo stesso”?

CocaCola lo può fare, Apple lo può fare, se tu sei in questo blog è perché tu non lo puoi fare.

Non te lo puoi permettere, proprio in termine di soldi.

Spendere quelle cifre in campagne Social che poi convertono direttamente zero non è cosa buona e giusta.

Anziché puntare a conquistare le masse, fidati che una lista clienti piccola ma reattiva renderà sicuramente di più di un mare di like.

Ci sono molti altri modi in cui puoi sfruttare i clienti che già hanno acquistato da te per allargare gli orizzonti delle tue vendite o anche solo per aumentare gli scontrini medi dei tuoi clienti.

Lifetime Value e Customer Retention: che ruolo hanno?

Di valori come Lifetime Value e Customer Retention direi che ne abbiamo parlato abbastanza, se ti va di approfondire, in QUESTI DUE ARTICOLI puoi toglierti ogni dubbio.

Se non avessi voglia o tempo di aprirli (e questo potrebbe offendermi moltissimo), in breve:

  • Il Lifetime Value (LTV) è il valore creato dall’importo medio che ogni cliente dovrebbe spendere nella tua azienda durante la durata di un rapporto d’affari.

Un indicatore che ti fa capire quanto un cliente ha speso nella tua azienda, all’interno di una finestra temporale definita.

  • La Customer Retention è l’insieme di attività che un’azienda compie per incrementare il numero di clienti abituali e aumentare da questi le entrate il più possibile.

Alt!

Non ti sto dicendo di cestinare i tuoi Social Network, oggi più che mai mi prendereste per folle se affermassi una cosa del genere.

Quello che voglio dire è che, come molti altri strumenti da sfruttare per aumentare i tuoi introiti, i Social sono appunto soltanto una parte di questo grande insieme.

Il tuo Marketing deve agire come fosse una grande rete

Come i nodi in una rete, le diverse attività che svolgi con il fine di incassare di più, sono connesse da una serie di relazioni.

Queste attività si influenzano a vicenda, creando una serie di interazioni che mantengono l’equilibrio all’interno della tua azienda, facendola crescere.

Noi di Marketi, questa rete di operazioni la chiamiamo ecosistema di marketing.

Se un elemento chiave non svolge la sua funzione o viene rimosso dalla rete, questo avrà per forza ripercussioni sull’intero sistema.

Il fatto di riuscire ad avere una rete interconnessa aiuta a comprendere la complessità delle relazioni e delle interazioni all’interno di un ecosistema.

Questo per farti capire l’importanza di mantenere l’equilibrio per la sua stabilità e il suo funzionamento ottimale.

“Reti, ecosistemi… ma io cosa devo farci con i miei canali social?”

Le persone che da un momento all’altro vogliono iniziare a spingere la propria impresa attraverso la comunità virtuale tendono a fare dei corsi.

Workshop online che di solito hanno dei nomi fantastici e fantasiosi tipo “come scrivere su Facebook”.

Il copy sui social non è un’altra scienza a parte da studiare da 0 come se avessi misteri completamente diversi, il copy si basa SEMPRE sulle stesse regole. 

Approcciandoti a questo tipo di scrittura persuasiva devi sempre ricordarti i soliti princìpi che useresti normalmente.

  • Posizionamento
  • Leve di vendita
  • Target al quale puntare

Sviluppando in automatico dei temi interessanti da questo punto di vista, sarai stato in grado di creare una strategia che ti assicurerà le conversioni alle quali tanto tutti puntiamo.

In caso contrario, il rischio è quello di farti fiammare in un colpo solo il tuo budget di marketing dalle Web Agency.

Guarda questo esempio che ho trovato su Facebook:

  • copy inesistente;
  • grafiche tagliate;
  • offerta mancante;
  • call to Action ai limiti del generico.

Il tutto condito da una geolocalizzazione demenziale aperta a tutto il paese.

E intanto i loro soldi se ne vanno…

Ora, la pizza che offrono sarà sicuramente buonissima.

Dubito però, che qualcuno abbia voglia di farsi centinaia di chilometri per tutto lo stivale per gustarsela. 

Questo è il perfetto cattivo esempio da NON seguire.

Non rincorrere finte promesse di chi ti assicura soldi a palate attraverso i tuoi contenuti, non è così che convertirai in vendite quello che offri.

Ciò di cui hai davvero bisogno è un supporto a queste tue campagne e a tutti i tuoi materiali di marketing.

Una rete, se bucata anche solo in un punto, smetterà di essere efficace ed efficiente come dovrebbe.

Quando ero piccola, giocavo sempre a pallavolo in giardino, e la palla mi finiva spesso nell’orto del vicino.

Lui era abbastanza cattivo con me, (per non dire $tr0Bz0) non voleva che io entrassi, il suo orto era ben recintato, ma io sapevo di un buco nella sua fortezza, e riuscivo sempre a fregarlo.

La tua rete deve essere sicura, non ti puoi permettere che sia bucata, altrimenti i tuoi obiettivi saranno compromessi.

Costruisci il tuo ecosistema personale che contempli tutti i tuoi strumenti come sostegno alle tue operazioni di vendita.

Per la crescita di un’azienda è di fondamentale importanza una strategia adeguata.

Tu sei un imprenditore, ti sei sempre preso cura della tua attività ed è difficile se non impossibile riuscire a gestire tutto. 

Una strategia di marketing efficiente è un sistema complesso da mettere in piedi, è normalissimo che tu non abbia per forza le competenze per saperla gestire.

Ed è qui che entra in gioco Marketi.

La nostra idea nasce dal bisogno di creare veri e propri ecosistemi di marketing autosufficienti.

Degli apparati nei quali, ogni organo (Copy, Media Buying, CRM…) svolge un ruolo vitale per il perfetto funzionamento dell’organismo.

Il nostro è un team di professionisti che si occupa proprio di quegli organi del marketing.

Tutti insieme aiuteremo te e la tua azienda nella costruzione della vostra nuova strategia vincente.

Per capire da dove iniziare, lasciando i tuoi dati qui sotto potrai ottenere subito la tua prima consulenza gratuita.

Leggi altro